Contenuto principale

educazione alla salute

Motivazioni e scopi

 

La scuola si trova ad essere in molti casi, dopo la famiglia, l'unica agenzia di socializzazione primaria ed educativa di riferimento per gli alunni, oltre ad essere sempre più frequentemente l'unico centro id aggregazione a disposizione, per accogliere sfide di integrazione che non riguardano più solo i soggetti certificati, ma riguardano in generale il disagio diffuso, visibile ed invisibile.

 

In questa prospettiva assume perciò particolare rilevanza l'Educazione alla Salute, in quanto costituisce aspetto fondamentale della piena formazione dell'uomo.

 

Al riguardo è opportuno citare il significato autentico di tale espressione, precisando che, come afferma l'Organizzazione Mondiale della Sanità, la salute è “lo stato di completo benessere fisico, mentale e sociale” e non mera assenza di malattia. Educazione alla salute significa “promozione del pieno sviluppo della personalità, cioè promozione della piena realizzazione delle potenzialità dell'intelligenza, dell'affettività, dell'integrazione sociale di singoli alunni, in modo da assicurare la pienezza della vita personale, l'attivazione di tutta l'umanità di cui ogni soggetto è ricco”.

 

In questa prospettiva la scuola deve riconoscere la promozione della salute come finalità sottesa a tutto il curricolo formative, promuovendo la stessa come condizione di benessere di tutti coloro che in essa operano, preoccupandosi del

 

ñbenessere fisico ( assicurando ambienti ed attrezzature idonee)

 

ñbenessere psichico, attraverso al realizzazione di un clima socio – affettivo positivo, configurandosi come ambiente di vita, di relazioni, umane, sociali tra giovani ed con gli adulti;

 

ñbenessere intellettuale che si assicura quando i ragazzi stanno bene a scuola perché riescono ad acquisire delle competenze di vita trasmesse grazie ad una fruizione interessante e coinvolgente delle discipline.

 

La “scuola promotrice di salute”

 

  • Incoraggia la salute e l'apprendimento con tutte le misure di cui dispone.
  • Coinvolte i distretti sanitari, gli insegnanti, gli studenti, i genitori, operatori nel campo della salute e della sicurezza per rendere la scuola lun luogo sano e sicuro.
  • Si adopera per fornire un ambiente favorevole alla salute a attraverso progetti proposti dall'Azienda Sanitaria, arricchendoli con ulteriori percorsi educativi, promuove opportunità per effettuare attività di educazione fisica e di ricreazione.
  • Realizza politiche e pratiche che rispettano l'autostima dell'individuo.
  • Fornisce opportunità di successo e riconosce gli sforzi positivi e le buone intenzioni non meno dei risultati personali.
  • È centrata on sull'insegnamento, ma sulla facilitazione all'apprendimento; perciò non si intende dare solo informazioni relative all'abito sanitario, ma piuttosto fornire sostegno alle motivazioni degli alunni, sviluppare l'acquisizione di fiducia in sé stessi adeguata ad assumere decisioni rispetto alle scelte di salute.

 

Il soggetto in formazione deve sviluppare:

 

ü  un insieme di abilità cognitive e sociali che lo mettano in grado di accedere e capire e usare le informazioni utili per il proprio benessere personale e sociale.

 

ü  Un set adeguato di life skills ossia di abilità e abitudini, capacità di scelta, apprendimenti ad apprendere, che lo mettano in grado di sviluppare di comportamenti positivi ed efficaci rispetto alle domane e alla sfide della vita quotidiana.

 

L'acquisizione di tali competenze deve diventare propedeutica ad ogni intervento di prevenzione alle diverse condotte giovanili che portano alla devianze ( uso di sostanze, fumo, bullismo …) incidendo sui meccanismi psicologici che ne rafforzano la personalità.

 

Allo scopo di promuovere un benessere psico-fisico anche tra gli insegnanti e il personale non docente dell'Istituto quest'anno si organizzerà un corso di ginnastica nella palestra della scuola secondaria di I° grado.

 

Partecipanti (anno scolastico 2014/2015)

 

èTutti gli studenti della scuola primaria e della scuola secondaria di primo grado.

 

èPersonale docente, non docente e genitori di tutti i ragazzi dell'Istituto

 

Modalità

 

û  Attivazione di percorsi educativi sulla conoscenza delle proprie emozioni e su tematiche relative alla crescita e alla maturazione affettiva e sessuale, condotti da psicologi e da un'ostetrica, in collaborazione con gli insegnanti di materie letterarie e scientifiche.

 

û  Attivazione di percorsi educativi riguardanti in particolare gli stili di vita: educazione alimentare, prevenzione infortuni, prevenzione di dipendenze dall'alcool, dal fumo e dalla droga

 

û  attivazione di percorsi di singole classi su tematiche che possano favorire il controllo di sé e delle proprie emozioni ( yoga, giochi cooperativi, giochi interattivi …)

 

û  offerta di un servizio di consulenza psicologica attivo da fine novembre a fine maggio rivolto a genitori, insegnanti e nella secondaria di primo grado, anche a studenti.

 

û  Organizzazione di incontri serali per genitori ( sia della scuola primaria che secondari di primo grado) in collaborazione con gli psicologi e/o esperti di settore su tematiche relative alla psicologia dello sviluppo e su tematiche di interesse generale.

 

û  Corso di ginnastica rivolto a docenti, personale non docente e genitori

 

 

Attività previste per l'anno scolastico 2014/2015 scuola secondaria di primo grado

 

Classi prime

 

Progetto accoglienza: uscita socializzante

 

Visione della cassetta del 118 con somministrazione del relativo questionario

 

Frutta e verdura dei cinque colori con calendario di frutta e verdura di stazione ( prodotti a K0)

 

Settimana “colazione in classe”

 

“Progetto montagna”

 

 

Classi seconde

 

Progetto di educazione all'affettività

 

Intervento di una farmacista sull'uso corretto dei farmaci

 

Intervento della Polizia Postale sull'uso corretto dei nuovi mezzi di comunicazione

 

Esperienze pratiche di laboratorio alimentare

 

“Progetto montagna”

 

 

Classi terze

 

Progetto di Educazione socio-affettiva- sessuale

 

Intervento sulla “Legalità” da parte dell'Arma dei Carabinieri

 

Intervento di prevenzione rispetto alle Dipendenze (A.F.T.)

 

Intervento del corpo di Polizia Locale e del Servizio di Alcologia “Strada amica”

 

(docenti di Ed. Tecnica)

 

 

Per docenti, personale docente e genitori

 

Corso di ginnastica

 

 

Per genitori

 

Intervento serale di un esperto della Polizia Postale sull'uso corretto dei nuovi mezzi di comunicazione.

 

Incontri serali di presentazione e poi di restituzione del percorso di Ed. socio-affettiva-sessuale proposti ai ragazzi.

 

Incontri serali guidati dalla dott.ssa Fracasso e da una sua collega tra genitori sulle problematiche dell'adolescenza

 

Cliccando sull'icona è possibile visualizzare la sintesi del progetto in formato power point